Pellissier e Sorrentino da applausi, il centrocampo soffre: i top e i flop del Chievo

Aspetti positivi e negativi della prova gialloblù contro l'Inter.
14.01.2017 23:05 di Paolo Lora Lamia   vedi letture
Pellissier e Sorrentino da applausi, il centrocampo soffre: i top e i flop del Chievo
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

TOP

Pellissier: I giovani attaccanti che vogliono presto giocare tra i professionisti dovrebbero vedere più volte la prestazione fornita questa sera dal numero 31 gialloblù. Sempre pronto ad aiutare la squadra, lottando su tutti i palloni e contribuendo alla costruzione del gioco con intelligenti aperture per i compagni, il capitano clivense ha segnato nell'unica occasione che gli è capitata nel primo tempo. Non è calato di intensità nella ripresa, quando invece molti suoi compagni apparivano in difficoltà. Giù il cappello per un giocatore che ha ancora tanto da ader al Chievo e al calcio italiano.

Sorrentino: Se la formazione gialloblù è rimasta in partita fino al gol di Perisic, grandi meriti ce li ha il portiere clivense. Nel primo tempo si oppone ottimamente a Gagliardini - in due cirostanze -, a Candreva e a Icardi, consentendo al Chievo di andare a riposo avanti di un gol. Si fa trovare pronto in alcune occasioni anche nella ripresa, ma poi alza bandiera bianca sui tre gol nerazzurri. Tra le migliori esibizioni stagionali per lui.

FLOP

La linea mediana: Premesso che il Chievo questa sera ha affrontato la terza partita in sei giorni e che ha avuto diverse assenze a centrocampo, la linea mediana gialloblù ha sofferto particolarmente contro i dirimpettai nerazzurri. Nel primo tempo del due mezzali non sono riuscite a chiudere con continuità le iniziative dell'Inter sulle corsie esterne. Nella ripresa, quando la squadra avversaria si faceva sempre più minacciosa in avanti, Radovanovic non è riuscito quasi mai a rilanciare con precisione le punte  e i suoi compagni di reparto hanno perso qualche pallone di troppo nella zona nevralgica del campo.