Birsa-Castro show, nessuno sotto la sufficienza: i top e i flop del Chievo

Aspetti positivi e negativi della prova gialloblù di ieri.
27.02.2017 10:10 di Paolo Lora Lamia   vedi letture
Birsa-Castro show, nessuno sotto la sufficienza: i top e i flop del Chievo
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

TOP

Birsa: Il trequartista sloveno ha fornito una delle migliori prove della sua stagione. Dopo tredici minuti, ha sbloccato il match con un bellissimo sinistro a giro, che non ha lasciato scampo all'ex compagno Bizzarri. Per il resto della partita, è stato il faro della manovra offensiva del Chievo risultando protagonista sia sul piano degli assist che delle conclusioni in porta. Nella ripresa infatti ha colpito una clamorosa traversa e ha segnato il suo secondo gol di giornata, poi annullato per fuorigioco. Prestazione dunque da applausi per Birsa, vero e proprio uomo in più della squadra di Maran.

Castro: Schierato da Maran nuovamente nel ruolo di mezzala dopo un paio di partite passate sulla trequarti vicino a Birsa, l'argentino è stato tra gli assoluti protagonisti del match. Ha aiutato con costanza la fase offensiva, grazie ai suoi proverbiali inserimenti senza palla. Nel confronto con i centrocampisti avversari, tanto in fase di pressing quanto sul piano difensivo, ha prevalso quasi sempre. Suo infine il gol che ha chiuso la gara. da questa partita è emerso in maniera piuttosto evidente come Castro dia il meglio di sè a centrocampo più che sulla trequarti.

Nessun flop: E' impossibile trovare un aspetto negativo della prova fornita ieri dal Chievo contro il Pescara. La squadra gialloblù ha infatti messo in campo una prova autoritaria, nella quale non ha concesso praticamente nulla agli avversari e ha creato diverse occasioni da gol. La squadra di Maran è stata brava nell'aggredire gli avversari quando era giusto farlo e nel tenere il possesso palla quando era altrettanto doveroso farlo, arrivando più volte al tiro al termine di azioni ben manovrate. Doveva essere il secondo atto di Zemanlandia e invece è stato il Chievo a far divertire i suoi tifosi.