Prova difensiva corale di grande livello, poche occasioni create: i top e i flop del Chievo

Gli aspetti positivi e negativi della prova gialloblù contro il Napoli.
 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 277 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
Prova difensiva corale di grande livello, poche occasioni create: i top e i flop del Chievo

TOP

La fase difensiva: Quella fornita oggi dal Chievo è stata probabilmente una delle migliori prestazioni degli ultimi anni dal punto di vista difensivo. Le squadre che solitamente affrontano il Napoli lo aspettano a ridosso dell'area di rigore subendo comunque tanti tiri in porta, cosa che non è avvenuta oggi. Il Chievo, infatti, almeno fino agli ultimi quindici minuti, ha affrontato la squadra di Sarri cercando di mantenere il baricentro abbastanza alto, con le linee di centrocampo e difesa strette e corte per coprire tutti gli spazi e con gli attaccanti che erano i primi ad aiutare la squadra, giocando quasi sempre lontano dalla porta. Due i giocatori in particolare da elogiare: Depaoli (che ha ripagato la fiducia del mister con una prova di grande attenzione e intelligenza) e Inglese, quasi mai pericoloso in avanti ma da applaudire per lo spirito di sacrifico messo in campo. Con una fase difensiva così grantica, le uniche occasioni per il Napoli in novanta minuti sono state due conclusioni di Insigne: una prova davvero da elogiare quella dei ragazzi di Maran.

FLOP

Difficile trovare degli aspetti negativi nella prestazione fornita oggi dal Chievo. Probabilmente, vista la giornata negativa del Napoli, qualcosa in più in avanti poteva essere creato. Ci sono stati diversi errori nei passaggi nel momento in cui veniva riconquistata palla, ma entrambi gli aspetti non tolgono nulla alla grande gara del Chievo.