Le pagelle del Chievo - Floro Flores non si arrende, bene Cacciatore

Le pagelle del Chievo relative alla gara di oggi contro la Roma.
 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 575 volte
Fonte: Tuttomercatoweb.com
© foto di Alberto Lingria/PhotoViews
Le pagelle del Chievo - Floro Flores non si arrende, bene Cacciatore

Bizzarri 5,5 - Questo pomeriggio ne prende tre, ma c'è anche la sua difesa ad abbandonarlo sopratutto in occasione del terzo gol. Fa quel che può.

Cacciatore 6 - Sta continuando nel suo rendimento di buon livello nella seconda parte di questa stagione. Trova un gran cross nella ripresa, che Pellissier prova a trasformare. Szczesny dice di no.

Gamberini 5,5 - Tiene a bada gli attaccante giallorossi, facendo il possibile contro l'elevata qualità degli avversari. 

Cesar 5,5 - Preciso in chiusura, concede poco agli avversari. Nel primo tempo è attento e commette pochi errori, nella ripresa cala di condizione. 

Gobbi sv - Esce dopo poco meno di mezz'ora, per dei problemi fisici. Dal 26' Mpoku 6 - Ha un buon impatto sul match. Sfrutta la sua fisicità per mettere in difficoltà la difesa avversaria, riuscendo a colpire anche un palo nella ripresa. 

Castro 5 - Prova un tiro dalla distanza ma non trova fortuna. Si muove poco, poteva fare meglio. Dal 45' Sardo 6 - Anche per lui un buon impatto sulla partita, veloce e dinamico, riesce anche a mettere dentro qualche cross pericoloso. 

Rigoni 5,5 - Difficile mettersi a confronto con un centrocampo di alto livello come quello della Roma, ma lui fa il suo meglio. 

Radovanovic sv - Anche per lui dei problemi a ridosso della prima mezz'ora di gioco, costretto ad uscire. Dal 32' Pinzi 5 - Non riesce ad incidere, dando poca concretezza al suo apporto offensivo. 

Hetemaj 5,5 - Si lascia scappare Rudiger in occasione del 2-0. Combatte a centrocampo, ma azzarda qualche uno contro uno di troppo.

Pellissier 6 - Qualche squillo nel corso del match, ma si ritrova di fronte uno Szczesny in gran forma che gli dice di no in un paio di occasioni. 

Floro Flores 6,5 - E' sicuramente lui il migliore in campo tra i giocatori del Chievo. Arriva vicino al gol con una punizione a ridosso dell'intervallo, gli si oppone un gran Szczesny. Prova a far male per tutto il match, dimostrando di essere in gran forma.