Le pagelle del Chievo - Dainelli sontuoso, Castro decisivo

Queste le pagelle della squadra di Maran relative alla gara col Genoa.
 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 1041 volte
Fonte: Tuttomercatoweb.com
© foto di Federico De Luca
Le pagelle del Chievo - Dainelli sontuoso, Castro decisivo

Bizzarri 6,5 - Una garanzia nelle uscite, una sicurezza nelle prese aeree. Il Genoa bussa raramente alla sua porta, lui gliela sbatte in faccia.

Cacciatore 6,5 - Spinge raramente, ma quando lo fa risulta decisivo: suo il cross sul quale colpisce Castro. Assist d'oro e buonissima performance in fase difensiva, dove non corre particolari rischi.

Dainelli 7 - Trentasei anni e non sentirli. Prende una botta da Matavz nel primo tempo, ma non si arrende e rientra in campo. Sfodera una prestazione sontuosa, non facendo mai toccare il pallone agli attaccanti genoani. Perfetto.

Cesar 6,5 - Lui, come Dainelli, gioca una gran partita in fase difensiva: vince ogni singolo duello con Matavz e dà una mano a Gobbi in raddoppio su Cerci.

Gobbi 6,5 - Provvidenziale dopo pochi minuti quando, con una perfetta diagonale, anticipa Cerci sotto porta. Spinge poco, limitandosi alla sola fase difensiva. Soffre leggermente nel finale le discese di Ansaldi, anche a causa di una condizione non proprio ottimale.

Castro 7 - Corre tanto in mezzo al campo ed è spesso presente nell'area di rigore avversaria. Si inserisce con i tempi giusti ed è decisivo sotto porta quando raccoglie l'invito di Cacciatore e trafigge Perin. Esce infortunato, ma da match-winner, tra gli applausi del proprio pubblico. Dall'82' Frey s.v.

Rigoni 6,5 - Recupera tanti palloni in mezzo al campo e non si tira mai indietro quando c'è da contrastare le discese avversarie. Sfortunato, inoltre, quando Burdisso mura, con un pizzico di fortuna, la sua conclusione a botta sicura a pochi metri dalla linea di porta. Dal 70' Hetemaj 6 - Non fa granché, ma partecipa alla difesa del risultato. Recupero importante per Maran.

Radovanovic 6 - Troppo timido nel primo tempo, quando sbaglia diversi passaggi in fase di ripartenza. Nella ripresa, invece, dà sostanza e prende il controllo del centrocampo.

Birsa 6,5 - E' il calciatore più ispirato del Chievo e lo si nota dai primi minuti di gioco, quando si muove con rapidità e voglia tra le linee. E' l'unico a provarci nel primo tempo, ma le conclusioni sono spesso deboli e centrali. Nella ripresa prende per mano la squadra e si conferma imprescindibile per questa squadra. Dal 71' Meggiorini 5,5 - Si vede pochissimo, anche perché entra nel momento dell'assalto genoano.

Mpoku 6,5 - Con la sua velocità mette in difficoltà De Maio e tutta la difesa del Genoa, che non sa come fare a fermarlo. Sfiora più volte il gol, ma a volte è troppo altruista, soprattutto nel finale. Si prende comunque una rivincita contro la sua ex squadra.

Pellissier 6.5 - Nel primo tempo si muove molto in profondità, ma senza riuscire a mettere in difficoltà i difensori avversari. Nella ripresa, invece, torna spesso a prendere il pallone e partecipa al gioco della squadra.