Jaroszynski sul pezzo, Bastien impalpabile: i top e i flop del Chievo

I top e i flop del Chievo dopo la gara di oggi contro la Fiorentina.
25.02.2018 17:20 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 429 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Jaroszynski sul pezzo, Bastien impalpabile: i top e i flop del Chievo

TOP

Jaroszynski: Maran decide di dargli fiducia schierandolo al posto del più esperto Gobbi e il polacco risponde come meglio non potrebbe. Pur avendo da fronteggiare un cliente non da poco come Chiesa, il terzino non sfigura in tale duello, per poi proporsi in avanti in qualche situazione. Un'altra buona prestazione, per uno dei possibili punti fermi della difesa clivense dei prossimi anni.

Sorrentino: Il portiere clivense figura certamente tra i migliori in campo della sua squadra. Non può nulla sulla conclusione di Biraghi e, soprattutto nei secondi quarantacinque minuti, tiene in partita il Chievo fino alla fine. Nonostante i gialloblù abbiano avuto un'ottima reazione nella ripresa, non sono mancate le occasioni viola in contropiede, tutte sventate dal sempre presente Sorrentino.

FLOP

Il primo tempo: Maran aveva chiesto una prestazione massimale da parte di tutti, trovando una risposta decisamente negativa da parte dei suoi giocatori nel primo tempo di oggi. Approccio decisamente timido, contro una Fiorentina che non ha fatto alcuna fatica a portarsi in vantaggio e a creare numerose situazioni pericolose nell'area clivense. Se la fase difensiva è stata da rivedere, quella offensiva è stata praticamente inesistente. Nessuno meritava la sufficienza all'intervallo: su tutti Bastien, impalpabile tanto da trequartista quando da mezzala e cioè quando Maran ha provato a mettere Castro sulla trequarti.