Gobbi gol pesante, De Guzman ovunque: i top e i flop del Chievo

Aspetti positivi e negativi della prova gialloblù contro il Cagliari.
 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 409 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gobbi gol pesante, De Guzman ovunque: i top e i flop del Chievo

TOP

Gobbi: Dopo quasi una stagione mezzo nella quale ha messo la sua corsa e la sua esperienza a servizio della squadra, finalmente l'esperto terzino si è tolto la soddisfazione personale di segnare il suo primo gol con la maglia del Chievo. Una sua percussione in area, avvenuta ad inizio secondo tempo, è valsa i tre punti in una partita che stava diventando sempre più complicata come quella di oggi contro il Cagliari. Per il resto prestazione positiva sul piano sia difensivo che della spinta sulla fascia sinistra.

De Guzman: Ha il compito non semplice di sostituire un elemento importante come Birsa e lo svolge nel migliore dei modi. Arretra spesso per aiutare i suoi compagni di reparto in fase di interdizione, ma è utile anche in fase di pressing alto e per i suoi rifornimenti alle punte. Ci prova dal limite dell'area in un paio di circostanze. Anche se Birsa è momentaneamente ai box, Maran può dormire sonni tranquilli.

FLOP

Troppa imprecisione nel primo tempo: La squadra ha iniziato la partita con la voglia di portare a casa i tre punti, occupando la zona offensiva maggiormente rispetto agli avversari ma non riuscendo a concretizzare tale supremazia territoriale. Troppi gli errori, sia nell'ultimo passaggio che fase di impostazione di gioco, e di conseguenza poche occasioni nei primi quarantacinque minuti.

Frenesia nella parte finale del match: Obiettivamente Sorrentino non ha dovuto fare gli straordinari per conservare il gol di vantaggio ma, nella parte finale del match, il Chievo ha sofferto un po troppo le avanzate cagliaritane. Come evidenziato da qualche giocatore in sala stampa, la squadra clivense ha rilanciato con troppa frenesia il pallone nel momento in cui riusciva a riconquistarlo e non ha gestito al meglio alcune ripartenze. Indicazioni da contenstualizzare comunque in una prova superiore a quella degli avversari.