Gara dai due volti, meglio nella ripresa: i top e i flop del Chievo

Questi gli aspetti positivi e negativi della prestazione del Chievo contro la Fiorentina.
 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 279 volte
© foto di Federico De Luca 2016
Gara dai due volti, meglio nella ripresa: i top e i flop del Chievo

TOP:

Il secondo tempo del Chievo è stato incoraggiante per aggressività e capacità di creare occasioni da gol. La formazione clivense è apparsa più brillante dei rivali fiorenttini sul piano fisico, tendando di pareggiare fino alla fine della gara. Da sottolineare i movimenti di Inglese su tutto il fronte offensivo, con l'attaccante ex Carpi che non si è limitato solo a fare sponde spalle alla porta per i compagni. La difesa, anche se con qualche intervento pericoloso di troppo, ha concesso poche occasioni da gol alla Fiorentina sul suo terreno di gioco, dove invece spesso e volentieri riesce a creare molto in fase offensiva.

FLOP:

L'approccio alla partita è stato senza dubbio rivedibile. La squadra di Maran è infatti partita con il baricentro eccessivamente basso e non ha avuto con il passare dei minuti la capacità di farsi pericolosa in avanti come era capitato contro l'Inter. Dopo una prestazione da applausi contro i nerazzurri Birsa ieri sera non è riuscito a fornire la solita qualità in fase offensiva, chiuso spesso dai centrocampisti della Fiorentina. Meggiorini come al solito ha corso tanto per la squadra ma, ad inizio ripresa, non ha sfruttato con la cattiveria che ci voleva un'ottima occasione da gol.