Ecco il vero Castro, Inglese incide poco: i top e i flop del Chievo

Aspetti positivi e negativi della gara vinta oggi dal Chievo a Udine.
 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 473 volte
© foto di Federico Gaetano
Ecco il vero Castro, Inglese incide poco: i top e i flop del Chievo

TOP:

Castro: Dopo tre gare al di sotto delle aspettative, il centrocampista argentino sfodera una prestazione all'altezza del rendimento della scorsa stagione. Parte guardingo, per poi incidere sempre di più con i suoi isnerimenti in avanti. Si fa trovare al posto giusto per segnare l'1-1 e fornisce a Cacciatore un'occasione impossibile da non sfruttare negli istanti finali del match. Non manca comunque il suo lavoro in fase difensiva: Maran ha ritrovato il suo giocatore box to box.

Cacciatore: Il terzino gialloblù prosegue nel suo ottimo inizio di stagione. Continue le sue discese sulla fascia sinistra, cosi' come la sua presenza in area in ocacsione dei calci piazzati. All'ultimo minuto di recupero, l'ex Samp si proietta ancora una volta in area avversaria e sigla il gol della vittoria su assistenza di Castro. Una prestazione davvero importante, che forse lo avvicina alla Nazionale.

La mentalità della squadra: Al di là delle prestazioni dei singoli, ciò che ha colpito oggi del Chievo è il piglio con cui ha affrontato la partita. Fin dai primi minuti ha infatti occupato stabilmente la metà campo avversaria, non perdendosi d'animo dopo lo svantaggio. Nella ripresa il copione non cambia: gialloblù sempre alla ricerca del gol e, dopo qualche occasione mancata, autori di due reti che ribaltano il risultato. Una partita quindi giocata per vincere dal primo all'ultimo minuto: un segnale positivo per il presente e per il futuro.

FLOP:

La poca concretezza in avanti: Il Chievo è riuscito nel finale a conquistare i tre punti ma, per quanto fatto vedere sul terreno di gioco, avrebbe potuto chiudere il match molto prima. Soprattutto nel primo tempo gli atttaccanti sono stati poco incisivi, con Inglese in giornata particolarmente negativa. Le cose sono migliorate nella ripresa con gli ingressi di Pellissier e Floro Flores, ma l'attacco clivense continua a rimanere a secco.