Castro indiavolato, Hetemaj deus ex machina: i top e i flop del Chievo

I top e i flop del Chievo dopo la gara di oggi.
31.03.2018 20:15 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 793 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Castro indiavolato, Hetemaj deus ex machina: i top e i flop del Chievo

TOP

Castro: Per togliere il Chievo dai guai e vedere la luce in fondo al tunnel, non poteva che esserci il marchio di uno dei giocatori più importanti nello scacchiere di Maran. L'argentino sfodera la sua miglior prestazione da quando è tornato dall'infortunio ringhiando su tutti i palloni che capitano nella zona nevralgica del campo e guidando la squadra verso la rimonta. Suo, con bellissimo colpo di testa, il gol del momentaneo 1-1, doppietta sfiorata in due circostanze: giù il cappello.

Hetemaj: Il finlandese era stato uno dei più discussi nell'ultimo periodo ma, da giocatore di carattere quale è, ha reagito con i fatti. Entrato nel finale al posto di Depaoli, ha firmato la vittoria clivense con un velenoso tiro-cross. Terzo sigillo in campionato per lui: tutti e tre hanno portato punti al Chievo.

Sorrentino: Il successo del Chievo, come spesso accade, è arrivato anche grazie alle sue parate. Reattivi dopo pochi minuti sulla doppia conclusione di Caprari, tiene a galla i suoi compagni in più circostanze. Determinanti, nel corso della ripresa, i suoi interventi sulle conclusioni di Torreira e Alvarez.

FLOP

Il primo tempo: Inizio promettente da parte del Chievo, che poi è calato vistosamente a livello di prestazione con il passare dei minuti. Il gol di Quagliarella su rigore ha fiaccato la squadra di Maran, che sembrava ormai indirizzata verso l'ennesima sconfitta. Per fortuna, i gialloblù nella ripresa hanno ritrovato lo spirito dei giorni migliori e ribaltato il match.