Vittoria risicata, superiorità netta: anche l'Atalanta ha la meglio sul Chievo

Nona gara senza successi per i gialloblù, che perdono anche a Bergamo.
 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 122 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Vittoria risicata, superiorità netta: anche l'Atalanta ha la meglio sul Chievo

Oggi, tra i match validi per la 23^ giornata di Serie A, era in programma anche Atalanta-Chievo. Il tecnico nerazzurro Gasperini deve fare a meno di Caldara e Gomez, sostituiti da Mancini e Cristante (trequartista dietro la coppia Ilicic-Petagna). Maran conferma il 5-3-1-1, facendo esordire dall’inizio Giaccherini nel ruolo di mezzala destra e schierando Meggiorini come unica punta.

Partita intensa fin dalle prime battute, con le due squadre che battagliano in ogni zona del campo. Chiaro l’intento del Chievo di limitare l’Atalanta sulle corsie esterne, con le due mezzali che aiutano i due esterni di difesa in fase di non possesso. Atalanta sempre più padrona del campo con il passare dei minuti, dopo un avvio in cui il Chievo era stato propositivo. Occasione per i bergamaschi al minuto 23’, con Freuler che entra in area e, da buonissima posizione, calcia incredibilmente sul fondo. Nerazzuri ancora vicini al gol quattro minuti dopo: destro di Ilicic dal limite dell’area che termina di poco alto sopra la traversa. Risponde il Chievo poco dopo, con Meggiorini che prova a servire Hetemaj in area, ma il suo passaggio è troppo lungo e l’azione sfuma. Alla mezz’ora è Cristante, dopo un veloce contropiede,a provare la conclusione, ma Sorrentino blocca il pallone. Dopo una fase di gioco più equilibrata, l’Atalanta va nuovamente vicina al vantaggio con una conclusione di Cristante che termina fuori di poco. Dopo un minuto di recupero, le due squadra vanno a riposo sullo 0-0.

La ripresa inizia con un cambio nelle file del Chievo: entra Cesar al posto di Dainelli, out per un problema fisico. Grande occasione per l’Atalanta al minuto 49’: Cristante serve sulla destra Hateboer, pallone in mezzo per lo stesso Cristante che calcia di poco alto sopra la traversa. L’ex Milan ci prova di testa al minuto 53’, ma anche questa volta non trova la rete. L’Atalanta continua a premere, rendendosi pericolosa al minuto 61’ con una semirovesciata di Ilicic deviata in corner da Bani. Un cambio per parte al sessantaquattresimo minuto: Cornelius rileva Petagna e Rigoni entra al posto di Giaccherini. Il Chievo contiene a fatica gli assalti bergamaschi e, quando recupera palla, non riesce mai ad orchestrare una manovra offensiva pericolosa. Al minuto 72’ gli sforzi atalantini vengono premiati dal gol di Mancini sugli sviluppi di un corner: l’arbitro inizialmente aveva annullato ma, dopo il silent check al Var, gli comunicano che la rete era regolare e la convalida. Quattro minuti dopo, De Roon sfiora il 2-0 ma gli gli viene negato da un super intervento di Sorrentino. Il portiere clivense nega poi il gol anche a Cornelius, bloccando la sua conclusione ravvicinata. Dopo tale occasione, Maran getta nella mischia il rientrante Inglese che sotituisce Gamberini. La difesa gialloblù passa dunque a 4, con Depaoli e Jaroszsynski terzini, Bani e Cesar centrali. Gasperini risponde inserendo Palomino al posto di Ilicic. A sei minuti dalla fine Inglese ha la prima palla buona, ma calcia abbondantemente sul fondo. Poco dopo, il numero 45 gialloblù crossa da sinistra per Rigoni che, di testa, manda fuori da buona posizione. Il Chievo si accende nel finale, creando più pericoli negli ultimi minuti che nel resto del match. I bergamaschi resistono e, dopo cinque minuti di recupero, possono festeggiare la vittoria per 1-0.

Successo meritato per la squadra di Gasperini, ottenuto con un punteggio che non racconta pienamente la superiorità mostrata in campo nei confronti del Chievo. Gialloblù alla nona gara senza vittorie: urge un inverzione di tendenza, nei risultati così come nelle prestazioni. Questo il tabellino del match:

Atalanta-Chievo 1-0

Marcatori: 29’st Mancini.

Atalanta B.C.: Berisha, Toloi, Masiello, Mancini, Hateboer, Freuler, De Roon, Cristante, Spinazzola, Ilicic (38’st Palomino), Petagna (18’st Cornelius). A disposizione: Gollini, Rossi, Palomino, Melegoni, Bastoni, Castagne, Gosens, Haas, Schmidt, Bastoni, Barrow. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

A.C.ChievoVerona: Sorrentino, Depaoli, Bani, Dainelli (1’st Cesar), Gamberini (35’st Inglese), Jaroszynski, Hetemaj, Radovanovic, Giaccherini (18’st Rigoni), Birsa, Meggiorini. A disposizione: Seculin, Confente, Gobbi, Gaudino, Castro, Leris, Pucciarelli, Stepinski, Inglese, Pellissier. Allenatore: Rolando Maran.

Arbitro: Sig. Gianpaolo Calvarese di Teramo.
Ammoniti: Bani