Tris Roma: giallorossi super contro il Chievo

I giallorossi chiudono il 2016 con una vittoria casalinga contro il Chievo.
 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 421 volte
Fonte: chievoverona.it
© foto di www.imagephotoagency.it
Tris Roma: giallorossi super contro il Chievo

Dopo due vittorie consecutive, il Chievo rimedia una sconfitta all’Olimpico contro la Roma. Un match affrontato dalla squadra di Maran con il classico 4-3-1-2, con Izco nel ruolo di terzino destro e Inglese preferito inizialmente a Pellissier come partner di Meggiorini. Nella Roma, 3-4-3 on il tridente offensivo composto da El Shaarawy, Dzeko e Salah.

Fin dai primi minuti sembra chiaro che sarà la Roma a fare la partita, con il Chievo compatto in fase difensiva e pronto a ripartire. Nei primi dieci minuti la supremazia territoriale giallorossa si traduce solo in alcuni cross messi in mezzo ma non sfruttati a dovere. Al minuto 11’ Dzeko riceve palla in area sulla destra, rientra sul sinistro e prova a posizione defilata ad impensierire Sorrentino senza riuscirci. Un minuto più tardi, sugli sviluppi di un corner, la palla arriva al limite dell’area ad El Shaarawy che calcia trovando l’ottima deviazione di Sorrentino in angolo. Al quarto d’ora altra azione pericolosa della Roma: El Saarawy serve in area Emerson che dà all’indietro per Salah, la cui conclusione va alta sopra la traversa. Sempre l’egiziano colpisce di testa al minuto 18’, ma non riesce ad inquadrare la porta. Grande e improvvisa occasione per il Chievo al minuto 22’: Birsa entra in area, il suo suggerimento viene deviato da un avversario ad arriva a De Guzman che calcia sfiorando il palo alla sinistra di Szczesny. Due minuti più tardi Nainggolan impegna Sorrentino con un bolide su punizione: il portiere clivense respinge con i pugni. Sempre da calcio di punizione si rende pericoloso Bruno Peres al minuto 28’, quando sfiora l’incrocio dei pali. Il Chievo fa molta densità in area di rigore e allora la Roma prova a rendersi pericolosa con tiri da fuori: ci prova Dzeko al minuto 35’, al cui conclusione è respinta da Sorrentino. Al minuto 37’ la formazione gialloblù, dopo essere stata rintanata nella sua metà campo per diversi minuti, si propone in avanti e passa in vantaggio: cross dalla destra di Izco e perfetto colpo di testa di De Guzman che trafigge Szczesny. La Roma prova subito a reagire, con una conclusione di El Shaarawy da dentro l’area murata dalla difesa clivense. Pochi istanti più tardi Izco deve abbandonare il campo e, al suo posto, entra il giovane Costa. I giallorossi continuano a spingere e, al primo dei due minuti di recupero, segna la rete del pareggio con una splendida punizione calciata da El Shaarawy. Il primo tempo termina dunque con il risultato di 1-1.

La ripresa inizia con gli stessi ventidue giocatori che hanno terminato i primi quarantacinque minuti. Il Chievo parte con un atteggiamento più offensivo rispetto al primo tempo e guadagna un corner dopo due minuti, che però non viene sfruttato. Al minuto 52’ la Roma riesce a scardinare la granitica difesa clivense e a passare in vantaggio: l’autore del gol e Dzeko, che deposita a porta sguarnita un pallone arrivatogli dopo una serie di batti e ribatti in area. Pochi istanti più tardi il Chievo prova subito a reagire, facendo arrivare la palla in area a Rigoni che però viene anticipato da Szczesny. Al minuto 58’ è ancora la Roma a rendersi pericolosa, con un tiro da fuori di Bruno Peres che va sul fondo ma non di molto. Un minuto più tardi, Maran getta nella mischia Bastien al posto di Birsa: si tratta dell’esordio in maglia gialloblù per lui. Dopo la rete del 2-1 il Chievo non è riuscito a rendersi pericoloso con continuità, cosa che invece continua a fare la Roma anche se con minore insistenza rispetto a quando non era in vantaggio. Al minuto 75’ i giallorossi si rendono ancora una volta pericolosi, con Dzeko che di testa colpisce il palo. Poco dopo Maran si gioca la carta Pellissier, ce entra al posto di Inglese. Il numero 31 gialloblù prova subito la conclusione, che però è troppo debole per impensierire Szczesny. Al minuto 82’ anche Spalletti opera un cambio, inserendo Perotti al posto di Salah. Un minuto più tardi Dzeko si trova a tu per tu con Sorrentino, ma il portiere clivense riesce a deviare in corner. Ad un minuto dalla fine, dopo altre situazioni pericolose, la Roma manca per un soffio il 3-1: Dzeko viene servito in area e prova il pallonetto trovando la riposta di Sorrentino in uscita, la palla arriva a Perotti che, a porta praticamente sguarnita, calcia alto. Nel corso del secondo minuto di recupero Costa commette fallo in area su Perotti e l’arbitro fischia il rigore, che l’ex Genoa poi trasforma. Il match termina quindi con la vittoria della Roma per 3-1.

I giallorossi si portano a meno quattro dalla Juve - che ha una partita in meno -, mentre il Chievo chiude con una sconfitta un 2016 molto positivo.

Questo il tabellino della gara:

Roma-Chievo 3-1

Marcatori: 37’ pt De Guzman, 46’ pt El Shaarawy, 7’ st Dzeko, 48’ st Perotti rig.

A.S. Roma: Szczesny, Rudiger, Vermaelen, Fazio, Emerson, Peres, Strootman, Nainggolan, El Shaarawy, Dzeko (45’ st Iturbe), Salah (37’ st Perotti).
A disposizione: Alisson, Crisanto, Seck, Mario Rui, Gerson, Pellegrini, Juan Jesus, Totti, Spinozzi.
Allenatore: Luciano Spalletti.

A.C. ChievoVerona: Sorrentino, Izco (40’ pt Costa), Dainelli, Gamberini, Frey; Rigoni, Radovanovic, De Guzman; Birsa (13’ st Bastien); Meggiorini, Inglese (30’ st Pellissier).
A disposizione: Bressan, Confente, Spolli, Depaoli, Kiyine, Parigini, Floro Flores.
Allenatore: Rolando Maran.

Arbitro: Sig. Gianpaolo Calvarese di Teramo.
Ammoniti: Dainelli, Rigoni.