Sorrentino: "Dimostrato di essere uomini veri, sul possibile addio di Pellissier..."

Il portiere del Chievo ha rilasciato un'intervista a Tuttomercatoweb.com.
22.05.2018 09:15 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 1473 volte
Fonte: Tuttomercatoweb.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Sorrentino: "Dimostrato di essere uomini veri, sul possibile addio di Pellissier..."

Il portiere del Chievo Stefano Sorrentino, tra i protagonisti assoluti della sofferta salvezza conquistata dai gialloblù in questa stagione. Ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Tuttomercatoweb.com per la rubrica A tu per tu. Questa sono state le sue prime dichiarazioni: "Negli ultimi anni ci siamo sempre salvati a tre-quattro domeniche dalla fine. Quest’anno invece non è stato semplice: ci siamo ritrovati terzultimi e a giocarci la partita dell’anno contro il Crotone, che era anche una nostra diretta concorrente. Però siamo un gruppo di uomini veri e lo abbiamo dimostrato".

Su quanto ha dato il tecnico D'Anna dal suo arrivo a tre giornate dalla fine: "Innanzitutto bisogna ringraziare Maran per quello che ha fatto in questi anni, parecchi punti li abbiamo fatti con lui. Quando c’è un cambio si resettano tutte le gerarchie, D’Anna ha cercato di darci serenità senza stravolgere nulla: ci ripeteva che dovevamo credere in noi stessi, prima era il nostro tifoso e poi il comandante della barca. Quando c’è un cambio e chi subentra ti fa pensare positivo è tutto più facile".

Su qual è stata secondo lui la sua parata più importante in stagione: "Subito mi viene in mente quella su Verdi poche settimane fa, ma credo sia stata importante anche la deviazione sul calcio d’angolo a Ferrara. Per fortuna di parate importanti ce ne sono state tante".

Sul futuro del suo compagno e capitano Pellissier, che non è entrato nel finale del match contro il Benevento: "Eravamo presi dalla partita, me ne sono accorto dopo. Mi auguro comunque che Sergio non smetta, è il nostro capitano e una grande persona. Però il fatto che non sia entrato mi fa pensare che non sia arrivato il momento dell’addio, mi auguro di rivederlo il 4 luglio. Non farei polemiche, se non è entrato magari è perché non lascerà".