Pellissier: "Dopo Crotone in campo con orgoglio, col Cagliari match fondamentale"

Le parole di Pellissier ieri dopo Chievo-Juventus.
 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 157 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Pellissier: "Dopo Crotone in campo con orgoglio, col Cagliari match fondamentale"

Passano gli anni, ma la sua voglia di incedere sulle sorti del Chievo è la stessa del primo giorno. Il giocatore in questione non può che essere Sergio Pellissier, autore ieri su rigore del momentaneo 1-1 contro la Juventus. La bandiera clivense ha commentato il match in zona mista, ecco quanto raccolto da Tuttochievoverona.it: "Manca solo una rete ai 100 gol in Serie A, mi auguro possa arrivare il prima possibile. L'età è da mettere da parte quando qualcuno ha ancora voglia di giocare, finché avrò questa voglia continuerò. Dopo Crotone abbiamo messo in campo l'orgoglio e la cattiveria, volevamo dimostrare che quel match era stato solo un caso. Non vincere è sempre un problema: devi fare sempre punti, questo è il calcio. Capitano i momenti positivi, così come capitano quelli negativi. La partita fondamentale non era con la Juve, ma sarà quella con il Cagliari. Lichtsteiner meritava l'espulsione sul mio rigore? Per le nuove regole no, visto che non mi ha trattenuto. Potevo andare via al Chievo nei miei anni migliori? Se nella tua vita vai oltre ai soldi e alla carriera, la gente ti stima anche per quello".