Maran: "Bologna tosto, servirà il giusto equilibrio"

Le parole di Maran in conferenza stampa.
 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 118 volte
Fonte: TGGialloblu.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Maran: "Bologna tosto, servirà il giusto equilibrio"

Il tecnico del Chievo Rolando Maran è intervenuto oggi in conferenza stampa, tornando inizialmente sul gol annullato a Gamberini nell'ultimo match di campionato giocato ad Empoli: "Con la tecnologia si sta cercando di aiutare il calcio ma io credo che il calcio non ha bisogno di questi aiuti. Nel riguardare l’episodio, personalmente continuo a vedere la palla dentro la porta. Ad ogni modo bisogna fidarci anche se la percezione visiva è diversa".

Ancora sul match contro i toscani: "Non c'è motivo di continuare a recriminare, abbiamo giocato molto bene su un campo difficile. Potevamo segnare e pazienza se non ci siamo riusciti. Va bene lo stesso, non bisogna far drammi. Abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare per cui non possiamo rimproverarci nulla. Conta la prestazione e l’aver ottenuto ugualmente un risultato positivo. Dopo la sfida contro il Milan non era facile dal punto di vista nervoso scendere in campo al top. Non era né semplice, né automatico. Noi invece l’abbiamo fatto e questo mi è piaciuto molto. Una volta in 10 poi, bravi anche a resistere".

Sulla sfida di domani sera contro il Bologna: "Sarà difficile perché quella di Donadoni è una squadra tosta, ambiziosa e punta a stare dietro le grandi. Son partiti bene e hanno qualità. Penso che ci aspetterà un test da prendere con le pinze. Dovremo essere bravi a mantenere l’equilibrio giusto. Cercheremo di imporci come sempre, anche perché se uno è artefice del proprio destino ed è consapevole dei propri mezzi, aumenta la sua autostima ed infastidisce tutti. Il processo è lungo ma questo aspetto mentale aiuta a crescere e ti fa fare dei risultati".

Sull’inserimento dei nuovi: "Procede bene e tutti meriterebbero più spazio. Io però devo metterne in campo 11 e 3 in corso di match. I ragazzi pian piano stanno acquisendo la nostra mentalità, la quale non è semplicissima".

Sullo stato di forma del gruppo: "Devo fare alcune valutazioni. Probabilmente farò un po’ di turn over, ma in proposito non do nessuna certezza".