Inglese ribalta la SPAL: il Chievo torna alla vittoria

Vittoria casalinga per il Chievo, nello scontro diretto con la SPAL.
 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 157 volte
© foto di Insidefoto/Image Sport
Inglese ribalta la SPAL: il Chievo torna alla vittoria

Questo pomeriggio è andata in scena Chievo-SPAL, gara valida per la 14^ giornata di Serie A. Maran deve fare a meno di Castro e Radovanovic: al loro posto Bastien e Rigoni. Semplici schiera la sua squadra con il 3-5-2, con Paloschi-Bonazzoli come coppia d’attacco.

La prima occasione pericolosa è di marca spallina: un tiro da fuori area di Felipe al quarto minuto, deviato in corner da un difensore clivense. Tanti errori nel primo quarto d’ora della gara, con entrambe le squadre che non riescono ad orchestrare con precisione le rispettive manovre. Serve un episodio per sbloccare la gara e ciò avviene al minuto 17’: discesa sulla destra di Lazzari, che mette in mezzo e trova la sfortunata deviazione di Cesar nella propria porta. Il vantaggio mette le ali alla SPAL, che si rende pericolosa nuovamente al minuto 21’ con una conclusione di Lazzari che fa fuori di poco. Il Chievo, invece, non riesce a reagire e commette troppi errori nel momento in cui prova a portarsi in zona offensiva. SPAL vicina al raddoppio in tre occasioni ravvicinate intorno al minuto 35’, quando Sorrentino nega il gol nell’ordine a Bonazzoli, Rizzo e Grassi. Al minuto 40’, Il Chievo ha la prima occasione della gara: errato disimpegno di felipe che mette Inglese solo davanti a Gomis; il portiere spallino si oppone ottimamente al numero 45 gialloblù. E’ l’ultima occasione del primo tempo, che termina con gli ospiti avanti 1-0.

Nessun cambio da parte dei due tecnici ad inizio ripresa. Quello che entra in campo nel secondo tempo è decisamente un altro Chievo, che prova a rendersi pericoloso al minuto 56’ con una doppia conclusione di Rigoni murata dalla difesa avversaria. Un minuto più tardi, Maran prova a cambiare qualcosa in avanti inserendo Pellissier al posto di Meggiorini. Altra occasione per il Chievo al minuto 59’, quando Tomovic colpisce di testa su cross di Birsa e manda il pallone di poco fuori. La SPAL non sta certo a guardare, rendendosi pericolosa poco dopo con una conclusione di Rizzo deviata in corner da Sorrentino. E’ il Chievo a spingere maggiormente in questa fase di gioco, con i rivali ferraresi sempre pronti a ripartire. Al minuto 66’, la squadra di casa riesce finalmente a pareggiare, con una conclusione vincente di Inglese a pochi passi dalla porta. Il pareggio dà slancio alla formazione clivense, che pochi minuti dopo si rende pericolosa con una conclusione di Birsa terminata sul fondo. A venti minuti dalla fine arriva anche il primo cambio per la SPAL, con Floccari che prende il posto di Bonazzoli. Altra palla gol per il Chievo al minuto 75’, con un tiro-cross di Birsa respinto corto da Gomis. Pochi istanti dopo, Mora prende il posto di Schiattarella nella formazione di Semplici e Depaoli sostituisce Rigoni in maglia gialloblù. La squadra di casa continua a spingere e, al minuto 82’, ribalta il punteggio con il secondo gol di giornata realizzato da Inglese. A  tre minuti dalla fine arriva l’esordio in Serie A per Gaudino, che entra al posto di Birsa. Dopo quattro minuti di recupero, il match termina con la vittoria del Chievo per 2-1.

I gialloblù, con una prova di grande carattere ed esperienza, tornano al successo dopo quattro turni e raggiungono quota 20 punti. Sconfitta amara per la SPAL, protagonista di un grande primo tempo. Questo il tabellino del match:

Chievo-SPAL 2-1

Marcatori: 17’pt Cesar aut., 21’st Inglese, 37’st Inglese.
 
A.C.ChievoVerona: Sorrentino, Cacciatore, Cesar, Tomovic, Gobbi, Rigoni (31’st Depaoli), Hetemaj, Bastien, Birsa (42’st Gaudino), Meggiorini (12’st Pellissier), Inglese. A disposizione: Seculin, Confente, Dainelli, Gamberini, Garritano, Stepinski, Leris, Bani, Pucciarelli. Allenatore: Rolando Maran.
 
SPAL 2013: Gomis, Rizzo, Vaisanen (39’st Schiavon), Vicari, Felipe, Mattiello, Schiattarella (31’st Mora), Lazzari, Grassi, Bonazzoli (24’st Floccari), Paloschi. A disposizione: Poluzzi, Marchegiani, Cremonesi, Bellemo, Konate, Vitale. Allenatore: Leonardo Semplici.
 
Arbitro: Sig. Ivano Pezzuto di Lecce.
Ammonizioni: Mora.