Inglese: "Derby gara particolare, se faccio gol lo dedico ad Astori"

Le parole di Inglese in conferenza stampa.
07.03.2018 16:50 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 240 volte
Fonte: TGGialloblu.it
© foto di ALBERTO LINGRIA/PHOTOVIEWS
Inglese: "Derby gara particolare, se faccio gol lo dedico ad Astori"

L'attaccante del Chievo Roberto Inglese è intervenuto in conferenza stampa in vista del derby di sabato sera. La conferenza non poteva che cominciare con un pensiero per Davide Astori, capitano della Fiorentina morto tragicamente nella notte tra sabato e domenica: "La vita e Gesù mi hanno regalato due gioie: la prima è stata la convocazione in nazionale, la seconda è l’aver conosciuto Davide. Mi ha sempre sostenuto e sono stato fortunato ad averlo conosciuto. Sarà sempre nel mio cuore. Se segno sabato, il goal lo dedicherò a lui. Mi sembra il minimo".

Sul match contro il Verona: "Sfida particolare. Avevamo alle spalle un periodo più positivo tempo fa. Ho visto tante partite del Verona. Sono pericolosi con le loro ripartenze perché hanno dei giocatori di gamba e sostanza. Sarà una gara contenitiva: ci sono in palio punti importanti. All’andata entrambi, non avevamo la stessa “ansia da prestazione” ed i punti non avevano la stessa importanza di adesso. Dobbiamo essere concentrati fino alla fine".

Sulla sua stagione, che si concluderà con il ritorno al Napoli: "Adesso sto bene. Sono in forma e voglio concludere al meglio questa stagione e questa avventura con il Chievo. E’ stata la prima settimana dove tutti abbiamo lavorato a pieno regime. Ho visto uno spirito nuovo, ma è più che normale perché è una gara che può dire tanto. Non abbiamo giocato domenica e le motivazioni, proprio per questo, sono tante. Non importa chi la “butta” dentro, conta il risultato”. E ancora: “Se non sei forte di testa e non hai la fame giusta, rischi di sbagliare tutte le partite. Io sarò a Napoli a giugno, ma ho sempre pensato al Chievo e sarà così fino alla fine".

Sui suoi compagni di reparto: "Pellissier per me sta sempre bene. E’ incredibile. Meggio, invece, è stato limitato dagli infortuni. Gli manca il goal. Deve sbloccarsi mentalmente e poi tutto verrà da sé".