Il Chievo perde anche a Bologna: retrocessione matematica ad un passo

Ancora una sconfitta per gli uomini di Di Carlo.
08.04.2019 22:45 di Paolo Lora Lamia   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Il Chievo perde anche a Bologna: retrocessione matematica ad un passo

Terza sconfitta consecutiva per il Chievo, che perde 3-0 contro il Bologna al Dall'Ara. Una sfida affrontata da Di Carlo con qualche novità di formazione, come il giovane Vignato che debutta in massima serie dal primo minuto. Nel primo tempo è il Bologna a rendersi maggiormente pericoloso, ma un po' l'organizzazione difensiva del Chievo e in due circostanze Sorrentino, tengono il risultato sullo 0-0. Nella ripresa il copione non cambia, con i gialloblù che cominciano a calare fisicamente contenendo con minore efficacia le avanzate dei felsinei. Il Chievo ha però una colossale occasione per passare in vantaggio al minuto 60' quando Bani, servito in area da Diousse, sbaglia a tu per tu con Skorupski. Scampato il pericolo, il Bologna riprende ad attaccare e, tra il 65' e il 68', mette in ghiaccio la partita. L'arbitro fischia due rigori in favore dei padroni di casa, che Pulgar trasforma con freddezza. Doccia fredda per il Chievo, che non ha gambe e testa per tentare la rimonta. Nel finale prima i veneti rimangono in dieci per la seconda ammonizione rimediata da Bani e poi Dijks firma il 3-0.

Successo pesante per il Bologna, che si porta fuori dalla zona retrocessione. Chievo ormai ad un passo dalla retrocessione matematica, che potrebbe arrivare già dopo la prossima partita. Questo il tabellino del match:

Bologna-Chievo 3-0

Marcatori: 65′ rig., 68′ rig. Pulgar (B), 89′ Dijks (B).

Bologna (4-3-3): Skorupski; Mbaye, Danilo, Lyanco (85' Gonzalez), Dijks (90' Calabresi); Dzemaili (92' Poli), Pulgar, Soriano; Orsolini, Palacio, Sansone. Allenatore: Mihajlovic.

Chievo (4-3-3): Sorrentino; Depaoli (75' Pucciarelli), Bani, Andreolli, Barba; Rigoni, Diousse, Kiyine (71' Giaccherini); Leris, Stepinski, Vignato (81' Cesar). Allenatore: Di Carlo.

Ammoniti: Lyanco (B), Andreolli, Leris, Depaoli, Rigoni, Diousse, Bani, Stepinski (C).

Espulsi: Bani (C).