Giaccherini ribalta il Crotone: Chievo vittorioso 2-1 e a -1 dalla vetta

Sotto di un gol alla fine del primo tempo, la formazione di Marcolini riesce a pareggiare con Giaccherini e siglare il gol della vittoria con Rodriguez.
29.10.2019 23:15 di Paolo Lora Lamia   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Giaccherini ribalta il Crotone: Chievo vittorioso 2-1 e a -1 dalla vetta

In Serie B si comincia a fare sul serio, con il big match tra Chievo e Crotone valido per la 10^ giornata. Moduli speculari per le due squadre, con Marcolini che decide di abbandonare il consueto 4-3-1-2 per adattarsi al meglio all’avversario di turno (schierato con il 3-5-2). Dickmann e Brivio fungeranno da esterni, mediana “giovane” con Segre, Esposito e Bertagnoli e tandem offensivo composto da Meggiorini e Rodriguez.

I primi venti minuti sono dominati da un assoluto equilibrio, con le due formazioni splendidamente disposte in campo e incapaci di superarsi. La scintilla che accende la gara arriva al 24’: Simy ruba palla ad Esposito, continua la sua azione e cade in area a contatto col centrocampista clivense. Per l’arbitro è rigore e, dal dischetto, l’attaccante spiazza Semper. Altra occasione per il Crotone al 30’, con Vido che premia l’inserimento di Barberis la cui zampata non inquadra la porta. Risposta clivense dopo due minuti, con una conclusione da dentro l’area di Rodriguez deviata in corner da Golemic. La squadra di Marcolini si fa sempre più intraprendente in fase offensiva, anche se latitano le conclusioni verso la porta di Cordaz. Grande occasione al trentanovesimo, quando la palla viene crossata da Meggiorini in area per Dickmann che calcia alto. Un colpo di testa alto di Simy interrompe l’offensiva gialloblù, che riprende poco dopo con una conclusione di Brivio terminata fuori di poco.

Ripresa frizzante fin dai primi istanti, con le conclusioni di Segre e Barberis non andate a buon fine. IL Chievo ci riprova al 51’, quando Spolli devia in corner un cross dalla sinistra di Meggiorini. Un minuto più tardi ci prova Segre, ma il suo tentativo da fuori area finisce fuori. La partita prende una svolta clamorosa al sessantesimo, quando Zanellato rimedia il secondo cartellino giallo (fallo a metà campo su Leverbe) e lascia i suoi in dieci. Stroppa effettua subito un cambio, facendo entrare Messias per Vido. Al 69’ Marcolini aumenta il peso offensivo della squadra, inserendo Giaccherini al posto di Bertagnoli. Il numero 17 clivense ci mette ben poco ad incidere sulla gara, guadagnandosi il rigore per fallo di Spolli. Tiro dal dischetto trasformato con freddezza, che vale l’1-1. Il Crotone ci mette poco a rialzarsi, rendendosi pericoloso al 75’, con una punizione di Messias deviata in corner da Semper. Dopo un contropiede mal sfruttato dal Chievo, Simy va vicino alla doppietta con un tiro che lambisce il palo alla sinistra di Semper. La partita continua a vivere di capovolgimenti di fronte e, al 77’, è Meggiorini ad andare vicino alla rete. Quattro minuti dopo, la squadra di Marcolini completa la rimonta: Meggiorini lavora una splendida palla dalla sinistra, Rodriguez svetta in mezzo ai centrali crotonesi e, di testa, trafigge Semper. Poco dopo l’attaccante esce per lasciare il posto a Ceter (debutto in stagione per l’ex Olbia). Risponde Stroppa gettando nella mischia Mustacchio al posto di Molina. Negli ultimi minuti il Crotone cerca disperatamente il pari, ma il Chievo riesce a resistere.

Dopo cinque minuti di recupero, Marcolini e i suoi ragazzi possono festeggiare una vittoria importantissima. Il Chievo si porta così a -1 dalla vetta, confermando la sua crescita dopo un avvio di campionato altalenante.