Esordio shock per Ventura: l'Atalanta passeggia sul Chievo

Inizia malissimo l'esperienza clivense per l'ex ct della Nazionale.
21.10.2018 16:55 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 176 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
Esordio shock per Ventura: l'Atalanta passeggia sul Chievo

Il Chievo cominciare al meglio l’era Ventura, l’Atalanta per uscire da una situazione di classifica difficile e inattesa: entrambe le squadre hanno buoni motivi per vincere oggi pomeriggio al Bentegodi. L’ex ct della Nazionale schiera il suo primo Chievo con il 3-4-1-2 con Depaoli e Jaroszynski sulle fasce, Birsa nel ruolo di trequartista e Pucciarelli come partner di Stepinski in avanti. Gasperini risponde con il 3-4-2-1, con Ilicic e Gomez dietro l’unica punta Barrow.

Ci si aspetta un Chievo aggressivo fin dai primi minuti, ma è l’Atalanta a cercare per prima la via della rete. Nerazzurri pericolosi già due volte nei primi due minuti: prima con Gosens (respinta di Sorrentino) e poi con Gomez che fiora la traversa. Dopo uno spunto di Stepinski chiuso in angolo da Palomino, l’Atalanta continua a premere, prima andando alla conclusione con De Roon e poi firmando la rete del vantaggio con Ilicic, annullata però per fuorigioco. Il dominio nerazzurro prosegue e, dopo che Sorrentino ha negato il gol a Hateboer al minuto 17’, arriva otto minuti più tardi il gol dell’1-0: lo firma De Roon, sfruttando una corta respinta di Barba. Il vantaggio dà ulteriore carica alla squadra di Gasperini, che segna il 2-0 al minuto 28’ con Ilicic su suggerimento di Freuler. Il Chievo è alle corde, incapace di dare una svolta ad una partita affrontata nel modo sbagliato fin dai primi minuti. Solo Stepinski prova in qualche occasione a rendersi pericoloso, ma viene chiuso sempre nel migliore dei modi dalla retroguardia atalantina. Le cose vanno di male in peggio per la squadra di Ventura dato che, al minuto 40’, Barba becca il secondo giallo per un fallo su Gomez e lascia i suoi compagni in inferiorità numerica. Altre due occasioni per l’Atalanta prima dell’intervallo: prima Ilicic calcia alto, non di molto, sopra la traversa e poi Sorrentino nega il 3-0 a Barrow.

La ripresa inizia esattamente con lo stesso copione dei primi 45 minuti: solo Atalanta in campo. I nerazzurri, tra il cinquantesimo e il cinquantaduesimo, arrotondano il punteggio grazie ad uno scatenato Ilicic. Lo sloveno porta a tre le sue reti di giornata, sfruttando alla perfezione gli assist di De Roon e Gosens. Tre minuti più tardi, Ventura effettua la prima sostituzione inserendo Leris al posto di Pucciarelli. Nonostante l’ampio vantaggio, l’Atalanta continua a premere, a giocare e a divertirsi, contro un Chievo completamente fuori partita. Un cambio per parte al minuto 60’, con Pasalic che rileva l’uomo partita Ilicic e Meggiorini che entra al posto di Stepinski. Al minuto 72’ arriva la rete del 5-0: Gosens si libera di Depaoli e Rossettini e infila Sorrentino con una perfetta conclusione di sinistro. Poco dopo Freuler lascia il posto a Zapata. A dodici minuti dalla fine, con il risultato ormai ampiamente compromesso, il Chievo si rende per la prima volta pericoloso: su calcio di punizione, Birsa colpisce il palo alla sinistra di Gollini. Sei minuti più tardi, lo sloveno segna il gol della bandiera su calcio di rigore (decretato per fallo del portiere atalantino su Meggiorini). E’ l’ultima emozione della gara, che termina con la vittoria dell’Atalanta per 5-1.

Esordio da incubo per Ventura sulla panchina clivense, dato che è arrivata una sconfitta quasi più allarmante sul piano dell’atteggiamento mostrato in campo che per il rotondo punteggio. Sorride invece l’Atalanta, che torna a giocare come sa e comincia ad allontanarsi dalle ultime posizione della classifica. Questo il tabellino del match:

Chievo-Atalanta 1-5

Marcatori: 24’ pt De Roon, 27’ pt Ilicic, 5’ st Ilicic, 7’ st Ilicic, 27’ st Gosens, 38’ st Birsa.

A.C. ChievoVerona: Sorrentino, Bani, Rossettini, Barba, Depaoli, Rigoni (37’ st Hetemaj), Radovanovic, Birsa, Jaroszynski, Pucciarelli (10’ st Leris), Stepinski (18’ st Meggiorini). A disposizione: Seculin, Semper, Cesar, Burruchaga, Kiyine, Pellissier. Allenatore: Gian Piero Ventura.

Atalanta B.C.: Gollini, Toloi, Palomino, Mancini, Gosens, De Roon, Freuler (28’ st Zapata), Hateboer, Ilicic (15’ st Pasalic), Barrow, Gomez. A disposizione: Berisha, Rossi, Valzania, Bettella, Reca, Djimsiti, Castagne, Pessina, Adnan. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Arbitro: Sig. Gianluca Rocchi di Firenze.

Ammoniti: Mancini, Bani.

Espulsi: Barba al 39’ st per doppia ammonizione.