Che esordio per D'Anna: Crotone battuto e rilancio in chiave salvezza

Vittoria fondamentale per il Chievo, in casa contro il Crotone.
 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 401 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Che esordio per D'Anna: Crotone battuto e rilancio in chiave salvezza

Partita cruciale quella andata in scena oggi al Bentegodi tra Chievo e Crotone, due squadre sospese tra inferno e paradiso: una vittoria dei calabresi darebbe loro la certezza della permanenza in A, spingendo ancora più in basso i rivali veneti. Per l'occasione, il nuovo tecnico clivese Lorenzo D'Anna schiera i suoi con il 4-3-3, con Giaccherini e Birsa a far compagnia ad Inglese in avanti. Zenga risponde con un modulo speculare, confidando nell'ottimo stato di forma dei suoi bomber Simy e Trotta.

La partità può sbloccarsi già dopo dieci minuti dato che, sugli sviluppi di una punizione di Barberis, Ceccherini incorna di testa e firma l'1-0. L'arbitro però annulla la rete per fuorigioco. Scampato il pericolo il Chievo, spinto dai tanti tifosi accorsi oggi pomeriggio al Bentegodi, si riversa in attacco e sblocca il match al minuto 13': cross dalla sinistra di Gobbi, colpo di testa vincente di Birsa e palla che finisce alle spalle di Cordaz. La rete del vantaggio galvanizza il Chievo, ordinato in fase difensiva e sempre pronto a pungere in avanti, e affossa il morale del Crotone che non riesce a scuotersi fino a fine primo tempo. Le due squadre vanno a riposo con i padroni di casa avanti 1-0. Ad inizio ripresa è la squadra di Zenga ad avere l'approccio migliore, andando vicina al pari al minuto 57' quando Simy colpisce il palo su suggerimento di Martella. Momento delicato dalla gara per la formazione clivense, che riesce a reagire con grande carattere alzando il baricentro col passare dei minuti. Al minuto 71' i veneti vanno ad un passo dal raddoppio, quando Radovanovic ci prova da fuori e colpisce il palo. E' il preludio al 2-0 firmato da Stepisnki, entrato nel corso della ripresa al posto di Inglese: siamo all'83' e il polacco riceve palla spalle alla porta, si gira e calcia trafiggendo un Cordaz non proprio irresistibile. Gli ultimi minuti di gioco sono palpitanti e vengono resi ancora più tesi dal gol messo a segno da Tumminello sul finale del recupero. E' tutto inutile: al fischio finale dell'arbitro, il Chievo può festeggiare una vittoria importante meritata.

Grande esordio per D'Anna: tre punti che consentono ai gialloblù di agganciare Crotone e Udinese a quota 34. Calabresi ancora in corsa per la salvezza, dopo una prova inferiore rispetto alle ultime uscite. Questo è il tabellino del match:

Chievo-Crotone 2-1

Marcatori: 12’pt Birsa, 37’st Stepinski, 48’st Tumminello.

A.C.ChievoVerona: Sorrentino, Cacciatore (32’st Bani), Dainelli, Tomovic, Gobbi; Radovanovic, Rigoni (11’st Bastien), Hetemaj; Birsa, Inglese (26’st Stepinski), Giaccherini. A disposizione: Seculin, Confente, Cesar, Gamberini, Jaroszynski, Castro, Pucciarelli, Meggiorini, Pellissier. Allenatore: Lorenzo D’Anna.

F.C.Crotone: Cordaz, Ceccherini, Faraoni, Martella, Capuano; Barberis, Mandragora, Stoian (26’st Ricci); Nalini (33’st Rohden), Trotta (40’st Tumminello), Simy. A disposizione: Festa, Pavlovic, Sampirisi, Ajeti, Crociata, Izco, Zanellato, Simic, Diaby. Allenatore: Walter Zenga.

Arbitro: Sig. Davide Massa di Imperia.
Ammoniti: Radovanovic, Rigoni, Hetemaj, Bani, Sorrentino