Campedelli: "Ci danno già per sconfitti, dobbiamo combattere"

Le parole del presidente del Chievo in occasione dell'incontro con la stampa per gli auguri di Natale.
12.12.2018 12:40 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 296 volte
Fonte: Tuttomercatoweb.com
© foto di Federico Gaetano
Campedelli: "Ci danno già per sconfitti, dobbiamo combattere"

Luca Campedelli non si arrende: non lo ha mai fatto e mai lo farà. Il presidente del Chievo, in occasione del tradizionale incontro con la stampa per gli auguri di Natale, ha parlato della situazione dei gialloblù facendo un curioso paragone storico: "Siamo come Malta - riporta il Corriere di Verona - quando, nel 1565, respinse l'assedio dell'impero ottomano dopo quattro mesi di strenua resistenza. Siamo piccoli e ci danno già per sconfitti, ma noi dobbiamo continuare a combattere".

Dichiarazioni che chiariscono le intenzioni del patron, ben lontano da arrendersi e pensare già alla prossima Serie B. Una retrocessione da evitare: obiettivo per il quale sarà importante la sentenza definitiva sul "caso plusvalenze" ad inizio gennaio. A questo proposito, Campedelli non ha dubbi: "A logica, l'unica sentenza accettabile è che ci vengano restituiti i punti. Io ho fiducia nei giudici, anche se non sempre in Italia la logica la fa da padrona".