Sorrentino: "Siamo uomini veri, col Cagliari vogliamo vincere"

Le parole del portiere gialloblù dopo Atalanta-Chievo.
18.03.2019 16:35 di Paolo Lora Lamia   Vedi letture
Fonte: chievoverona.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Sorrentino: "Siamo uomini veri, col Cagliari vogliamo vincere"

Tra i protagonisti assoluti del pareggio conquistato ieri dal Chievo a Bergamo contro l’Atalanta c’è sicuramente Stefano Sorrentino, autore di diverse parate decisive. Il portiere clivense ha commentato così la sfida ai microfoni di ChievoTv: “Davanti avevamo una squadra forte e in forma: non credo che molte squadre abbiano fatto punti a Bergamo. Stiamo dimostrando di essere uomini con la u maiuscola: anche se la situazione è quasi disperata, scendiamo in campo con la voglia di giocarsela. Come ci dice il mister da quando è arrivato, non dobbiamo guardare la classifica. Ogni settimana giochiamo sfruttando la possibilità di giocare in serie A, che è il sogno di tutti i ragazzini”.

Sulla sua prestazione e sulla svolta data da Di Carlo con il suo avvento: “Non mi piace parlare del singolo: la difesa e in generale la squadra ha tenuto bene contro attaccanti del calibro di Gomez, Ilicic e Zapata. L’artefice di tutto è il mister: se il Chievo è una squadra che scenda in campo per giocare a viso aperto contro tutti, il merito è di Di Carlo. Peccato che sia arrivato un po’ tardi, ma vogliamo continuare così. Non è una situazione semplice per noi e soprattutto per lui, quindi bisogna dargli dei meriti”.

Ancora sulla sfida contro i nerazzurri e sull’importanza del sostegno dei tifosi: “La cosa importante era vedere una squadra viva contro un avversario che, come ha detto il mister nei giorni scorsi, era il cliente peggiore dopo la Juventus. Abbiamo dimostrato di volercela giocare con tutti da qua alla fine. Ringrazio chi ci sta seguendo nonostante tutto, sarebbe troppo comodo guardarsi la partita dal divano. Credo che i tifosi stiano apprezzando quello che stiamo facendo e come stiamo onorando la maglia che indossiamo”.

Sulla sfida in programma alla ripresa del campionato, al Bentegodi contro il Cagliari: “Giocheremo contro una squadra molto forte: conosciamo molto bene l’allenatore e sarà un piacere incontrare lui, il suo staff e alcuni nostri ex compagni di squadra. Noi abbiamo bisogno dei tre punti e lotteremo fino alla fine per questo”.