Sorrentino non convocato: "Volevo un finale diverso"

Il portiere clivense sfoga sui social la sua delusione per la mancata convocazione contro la Sampdoria, in occasione della sua ultima gara al Bentegodi.
19.05.2019 10:05 di Paolo Lora Lamia   Vedi letture
Fonte: larena.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Sorrentino non convocato: "Volevo un finale diverso"

Un finale amaro per una parentesi ricca di soddisfazioni. Con la conclusione di questo campionato, termina l'esperienza al Chievo di Stefano Sorrentino. Una storia d'amore cominciata nel 2008, interrotta da un periodo passato al Palermo e ripresa nel 2016. Già certo di non rinnovare con il Chievo ormai da qualche settimana, il portiere - insieme ad altri giocatori esperti - non è stato convocato nelle ultime gare dal tecnico Di Carlo per dare spazio ai giovani. Una scelta confermata anche contro la Sampdoria, in occasione della sua ultima gara al Bentegodi.

Decisione vissuta con un po' di amarezza da Sorrentino, come traspare dal messaggio postato su Facebook: "Mi sarebbe piaciuto indossare questi guanti domani. Salutare i tifosi, i compagni, e tutte le persone che per otto anni hanno fatto parte del mondo Chievo. 271 presenze con questa maglia. Tanto sudore, tanta fatica, tante emozioni. Mi sarei immaginato un finale diverso. Un finale con ‘Gli occhi della Tigre’. Invece la tigre è finita in gabbia: e avrebbe tanto voluto continuare a ruggire. Ma oltre gli uomini, c’è la maglia. E per questo dico e dirò sempre: GRAZIE CHIEVO!".