Panchina clivense: Di Carlo in bilico, spunta un nuovo candidato

Domani in programma un incontro tra Di Carlo e Campedelli: possibile che il presidente decida di cambiare guida tecnica per la prossima stagione.
22.05.2019 18:20 di Paolo Lora Lamia   Vedi letture
Fonte: Tuttomercatoweb.com
© foto di Federico Gaetano
Panchina clivense: Di Carlo in bilico, spunta un nuovo candidato

Giorni di fermento in casa Chievo, alle prese con un immediato rilancio dopo la disastrosa stagione che sta portando a termine. In estate la società gialloblù metterà in atto una vera e propria rivoluzione, che riguarderà organico, dirigenza e forse anche la guida tecnica. Dopo aver sollevato dall'incarico di direttore sportivo Giancarlo Romairone, per il patron Luca Campedelli è arrivato il momento di decidere il futuro di Mimmo Di Carlo. In programma per domani un incontro tra le parti, che sarà determinante in questo senso.

Il tecnico ha sostituito Giampiero Ventura all'inizio di novembre, ridando alla squadra il suo antico spirito nell'affrontare le partite. Mentalità che tuttavia non è bastata ai gialloblù per evitare una triste e anticipata retrocessione. Di Carlo ha già fatto sapere che scenderebbe volentieri in Serie B con il Chievo, mentre altrettanto chiara non è la posizione di Campedelli.

Secondo le indiscrezioni raccolte da Tuttomercatoweb.com, il presidente gialloblù potrebbe proseguire nella sua opera di rinnovamento cambiando anche la guida tecnica. Per sostituire Di Carlo, spunta un nuovo candidato rispetto ai nomi circolati nei giorni scorsi. Si tratta di Moreno Longo, che in B ha guidato la Pro Vercelli ad una tranquilla salvezza e il Frosinone alla promozione in A nella scorsa stagione.

C'è grande attesa dunque per l'incontro in programma nella giornata di domani. Campedelli si trova davanti ad un bivio: confermare  un "uomo Chievo" come Di Carlo, che conosce l'ambente come pochi altri, oppure affidare la rifondazione clivense ad un nuovo allenatore? La risposta definitiva verrà determinata dall'esito del colloquio tra presidente e mister.