Meggiorini: "Di Carlo ci ha cambiati. Inter? Con le big ci esaltiamo"

Le dichiarazioni dell'attaccante clivense rilasciate in un'intervista a La Gazzetta dello Sport.
22.12.2018 16:15 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 117 volte
Fonte: La Gazzetta dello Sport
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Meggiorini: "Di Carlo ci ha cambiati. Inter? Con le big ci esaltiamo"

Quella in programma oggi alle 18.00 tra Chievo e Inter non può essere una partita come le altre per Riccardo Meggiorini, cresciuto nelle giovanili nerazzurre. In un'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport, il numero 69 clivense racconta i suoi trascorsi interisti: "Arrivai in nerazzurro grazie ad un provino contro la Juve, nel quale feci gol su punizione. Debutto in A? Ero in ritiro a Bologna con la Primavera, quando il team manager mi disse che sarei partito per Cagliari con la prima squadra perchè mancavano Vieri e Recoba. Il giorno dopo debuttai: successe tutto talmente di corsa che quasi non mi resi conto di cosa era accaduto".

Sulla formazione gialloblù, letteralmente trasformata grazie al ritorno in panchina di Mimmo Di Carlo: "Ha cambiato la nostra mentalità, dando la possibilità a tutti di giocare e trattando allo stesso modo giovani e veterani. Inoltre, ha ricompattato squadra e ambiente. Siamo riusciti a fermare Napoli e Lazio senza pensare solo a difenderci, vuol dire che siamo sulla strada giusta".

Un pensiero per Gian Piero Ventura, che ha avuto anche al Bari e al Torino: "Credevamo molto in lui, lo abbiamo seguito dal primo giorno. Evidentemente c'era qualcosa che non andava in lui, le sue dimissioni ci hanno sorpreso".

Sulla sfida di oggi, contro la sua ex squadra: "Sarebbe importante centrare la prima vittoria, per accorciare il distacco con le altre squadre e tenere vive le speranze salvezza. L'Inter è fortissima, ma noi con le big ci esaltiamo. Dobbiamo saper soffrire e sfruttare le poche palle gol che avremo: sarebbe un grande regalo di Natale".