Jaroszynski: "Non molliamo, in Italia sono migliorato tanto"

Le parole del polacco a margine dell'amichevole contro il Grasshoppers.
22.03.2019 19:55 di Paolo Lora Lamia   Vedi letture
Fonte: chievoverona.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Jaroszynski: "Non molliamo, in Italia sono migliorato tanto"

Oggi il Chievo ha disputato un’amichevole contro il Grasshoppers, terminata 0-0. Con l’occasione, il sito ufficiale gialloblù ha intervistato il terzino polacco Pawel Jaroszynski, che inizialmente ha tracciato un bilancio sulla sua esperienza a Verona: “Quasi due anni che sono in Italia, al Chievo. Sono stati per me molto buoni: prima non giocavo tante partite, ora la mia situazione è cambiata perché gioco di più. Sono molto contento, perché ho avuto la possibilità di allenarmi con giocatori più forti di me: ho imparato tanto, sono cresciuto tatticamente, fisicamente e mentalmente”.

Sul suo ruolo preferito tra terzino ed esterno di centrocampo: “Secondo me questi due ruoli sono molto simili. Quando giocavo più dentro al campo per me era più complicato, mentre nel ruolo di esterno di centrocampo potevo spingere maggiormente ed effettuare più cross. Preferisco quindi quest’ultima posizione, ma mi vanno bene entrambi i ruoli”.

Sul suo rapporto con Mimmo Di Carlo: “Ho un buon rapporto con il mister, tutti i giorni lavoriamo sul campo e parliamo. Mi dà sempre consigli specifici, a seconda degli avversari. I suoi consigli per me sono importanti per crescere”.

Se il gruppo crede ancora nella salvezza: “Abbiamo dimostrato il nostro carattere la settimana scorsa, con un bel pareggio contro l’Atalanta. La squadra non molla di un centimetro e sono sicuro che lotteremo fino ala fine di questo campionato”.

Sulla prossima sfida di campionato, contro il Cagliari dell’ex Maran: “Lui è stato il mio primo allenatore in Italia e sono molto contento. Per noi sarà una partita molto difficile, perché ci conosce bene. Siamo preparati, abbiamo una settimana in più per via delle nazionali e dobbiamo vincere”.