Numeri ed emozioni: il girone d'andata gialloblù

Nonostante la pesante sconfitta con l'Atalanta, quello disputato dal Chievo è stato un ottimo girone d'andata.
 di Paolo Lora Lamia  articolo letto 77 volte
Fonte: chievoverona.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Numeri ed emozioni: il girone d'andata gialloblù

Nonostante la brutta sconfitta interna subita domenica allo stadio Bentegodi, si è chiuso un Girone di andata disputato anche quest'anno decisamente sopra le righe dalla squadra allenata da mister Rolando Maran.

PUNTI
Con la reintroduzione del campionato a 20 squadre, ossia dal 2004/2005, solamente in 2 occasioni, lo scorso anno (26) e nel 2005/2006 (30), il ChievoVerona ha totalizzato più punti di quest'anno. Paradossalmente infatti il record di 32 punti, registrato in entrambi i primi due anni di Serie A, avvenne quando le partecipanti al torneo erano ancora 18.

VITTORIE
In una sola occasione, sempre con il campionato a 20 squadre - cioè lo storico 2005/2006 che condusse la squadra di mister Giuseppe Pillon in Europa - le vittorie nella fase ascendente furono superiori: 8 a 7.

RETI FATTE
Solo 3, stavolta relativamente a tutte e 15 le stagioni, le occasioni in cui i gialloblù realizzarono più reti: nel biennio 2001/2003 (33 e 28) e lo scorso anno proprio con Maran (25).

EMOZIONI
Sono tante le emozioni che hanno caratterizzato questo Girone di andata. La vittoria nella 1^ Giornata con l'Inter (la quarta in assoluto al Bentegodi contro i nerazzurri), gli exploit fuori casa sui campi di Udine, Pescara e Palermo, le 6 partite chiuse senza subire reti e in generale il coraggio mostrato in campo contro tutti. Successi di squadra che hanno trascinato anche i singoli.
Basti pensare ai 100 gol festeggiati in Serie A da capitan Sergio Pellissier (a proposito siamo a 102, staccato un certo Pietro Paolo Virdis nella classifica dei marcatori di tutti i tempi), ai dribbling vincenti di Meggiorini ai portieri avversari, ai bolidi di Birsa, alle parate di Sorrentino, alla perla di Rigoni che accarezza l'incrocio, allo slalom speciale che termina in rete di Gobbi: tutti flash (e potremmo citarne molti altri ancora), che hanno illuminato il percorso dei gialloblù da fine agosto a inizio gennaio.