Doppi ex, Cyril Thereau: scoperto dal Chievo, tramonto a Firenze

Più gioie nella sua esperienza al Chievo rispetto a quella in maglia viola per l'attaccante francese.
24.01.2019 14:10 di Paolo Lora Lamia   Vedi letture
© foto di Nicolò Zangirolami/Image Sport
Doppi ex, Cyril Thereau: scoperto dal Chievo, tramonto a Firenze

La sfida tra Chievo e Fiorentina ha spesso proposto incroci tra un giocatore e la sua ex squadra. Fino allo scorso anno, per esempio, 3/4 della difesa clivense - ovvero Dainelli, Gamberini e Gobbi - faceva parte anche della retroguardia della Fiorentina targata Cesare Prandelli. Tra i giocatori che hanno vestito entrambe le maglia c'è anche Cyril Thereau, attaccante la cui esperienza in Serie A è divisa tra Verona, Udine e Firenze.

Il francese arriva al Chievo nell'estate del 2010 dallo Charleroi, dopo aver vestito in carriera anche le prestigiose maglie di Steaua Bucarest e Anderlecht. Non c'è molto entusiasmo per il suo arrivo, nonostante il suo buon bottino nella stagione precedente (13 reti in 33 partite). la prima stagione in gialloblù è di ambientamento per lui, spesso costretto a partire dalla panchina in quanto il tecnico Stefano Pioli gli preferisce Sergio Pellissier e Davide Moscardelli. Sono solo due i suoi gol in campionato, di cui uno molto importante dato che ha regalato al Chievo la vittoria in casa contro il Cesena. Nella stagione successiva arriva in panchina Mimmo Di Carlo, che punta maggiormente sulle qualità di Thereau. Il francese ripaga la fiducia del mister con gol (6 in campionato), assist e soprattutto grande duttilità, dato che ricopre al meglio tutte le posizioni del reparto offensivo. Il campionato 2012/2013 è senza dubbio il migliore di Thereau con la maglia del Chievo. Il suo apporto sul piano realizzativo è ancora più determinante che in passato tanto che, per la prima volta, risulta il miglior marcatore clivense con 11 gol. Da ricordare in particolare la splendida punizione nel 2-0 sul campo del Cagliari, la rete del raddoppio contro il Napoli e il gol allo scadere di Roma-Chievo che regala ai gialloblù di Eugenio Corini la salvezza anticipata.

Dopo un'altra annata positiva in gialloblù conclusa con l'ennesima salvezza, Thereau sente il bisogno di provare una nuova esperienza. Nell'estate del 2014 si concretizza il suo passaggio all'Udinese, club in cui milita per 3 stagioni andando sempre in doppia cifra. Ad agosto 2017, dopo aver messo a segno 2 gol nelle prime 2 partite con la maglia dell'Udinese, per Thereau arriva la chiamata della Fiorentina: club che si era già interessato al giocatore quando vestiva la maglia del Chievo. Il francese non può rifiutare e l'inizio della sua esperienza in viola è decisamente positivo. Nelle prime 7 partire mette a segno 4 gol, tra cui la doppietta che vale la vittoria contro la "sua" Udinese. Sembra l'inizio di un'altra annata positiva ma, tali previsioni vengono smentite nei mesi successivi. Tra problemi fisici e scelte tecniche, Thereau finisce sempre di più in panchina, segnando solo un altro gol fino al termine della stagione.

Stessa musica nell'annata in corso, nella quale l'attaccante ha giocato solo nel finale delle gare contro Bologna e Juventus. In questa parte finale del mercato invernale, Thereau potrebbe lasciare Firenze per giocare con più continuità. la sensazione, comunque, è che il giocatore sia entrato nella fase declinante della sua carriera e che non possa più ripetere gli exploit delle stagioni passate.